NEWS
HOME > SERVIZI > Servizi in paese > PIANO INTERCOMUNALE DI PROTEZIONE CIVILE

PIANO INTERCOMUNALE DI PROTEZIONE CIVILE

Nuova segnaletica

 

PRESENTAZIONE PIANO INTERCOMUNALE DI PROTEZIONE CIVILE

 

Cari concittadini, vi scrive l’assessore all’urbanistica Maurizio Cattaneo per informarvi in modo sommario del nuovo piano comunale ed intercomunale di protezione civile.

Come avrete notato, sul nostro territorio sono comparsi dei nuovi cartelli di colore verde, arancio e rosso. Questi cartelli hanno la funzione di indicare quali sono le aree e le zone di emergenza dislocate sul nostro territorio, vale a dire i luoghi in cui vengono gestite le attività di soccorso per la popolazione in caso di calamità, distinte in:

·        Aree di attesa, cartellonistica verde, dove la popolazione evacuata viene raccolta immediatamente dopo l’evento calamitoso, o in modo preventivo, in attesa di istruzioni da parte delle autorità.

Vi consiglio di verificare preventivamente l’ubicazione delle Aree designate più vicine al luogo in cui vi trovate (es. abitazione, luogo di lavoro, ecc..), consultando la cartografia di piano (pieghevole, che trovate sul sito del comune) in modo da essere pronti ad evacuare verso le stesse.

Dirigetevi verso le Aree di attesa, in autonomia, al verificarsi dell’evento calamitoso, o al termine dello stesso (in caso di terremoto), e/o a seguito delle indicazioni impartite dalle autorità.

·        Aree di ammassamento, cartellonistica arancione, dove vengono concentrati mezzi, materiali, personale necessario per le attività di soccorso e /o tendopoli.

·        Aree di accoglienza e/o ricovero, cartellonistica rossa, dove viene raccolta la popolazione evacuata, per periodi medio – lunghi in caso di emergenza.

 

Questa nuova cartellonistica è parte integrante del piano intercomunale di protezione civile al quale partecipano i seguenti comuni: Comune di Cantù, Carimate, Cucciago, Novedrate e Figino Serenza.

Il piano di protezione Civile ha il triplice obiettivo di:

1) Organizzare i Comuni in periodo di pace e di emergenza;

2) Censire le risorse disponibili nell’ambito del territorio di competenza;

3) Stabilire le procedure di raccordo tra i Comuni dell’intercomunale.

Lo stesso definisce il modello organizzativo dei Comuni per rispondere efficacemente alle emergenze che potrebbero colpire il territorio.

 

Nota 1: La gestione associata del sistema di protezione Civile è garantita dalla realizzazione del Centro Operativo Intercomunale (COI), gestito dai referenti dei Comuni dell’intercomunale.

Il COI è allestito presso la sede della squadra di Volontari di Protezione Civile di Cantù, in Via Tripoli a Cantù.

 

Nota 2: Le comunicazioni in emergenza durante il manifestarsi di ogni evento calamitoso vengono comunicate dal Sindaco nelle seguenti forme:

·        Nell’immediato, mediante staffette con auto parlanti;

·        Mediante comunicazione radio/stampa;

·        Mediante la distribuzione di avvisi cartacei.

Sul sito del comune troverete copia del pieghevole, riguardante il comune di Figino Serenza indicante le aree in oggetto, una guida sommaria per il cittadino ed il piano intercomunale di protezione civile.

 

L’Assessore all’Urbanistica

Maurizio Cattaneo

 

VISTA LA GRANDEZZA E LA QUANTITA' DELLE TAVOLE ALLEGATE AL NUOVO PIANO INTERCOMUNALE DI PROTEZIONE CVILE, L'INTERO DOCUMENTO E' DISPONIBILE PRESSO GLI UFFICI COMUNALI PER LA CONSULTAZIONE.

 Documentazione
Spaziatore
Scarica file   Pieghevole
Spaziatore
Tipo documento: Chrome HTML Document
Dimensione: 679.926 Bytes
Spaziatore
Scarica file   Libretto
Spaziatore
Tipo documento: Chrome HTML Document
Dimensione: 1.775.214 Bytes
Spaziatore
 
Torna alla pagina precedente