NEWS
HOME > SERVIZI > Servizi al cittadino > CORONAVIRUS - CHIUSURA CIMITERO E PIATTAFORMA ECOLOGICA

CORONAVIRUS - CHIUSURA CIMITERO E PIATTAFORMA ECOLOGICA

Disposta la chiusura dal 16 marzo al 3 aprile - salvo proroghe

ORDINANZA N.6/2020

OGGETTO: EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA DA COVID-19: CHIUSURA DEL CIMITERO COMUNALE E DEL CENTRO DI RACCOLTA RIFIUTI (CDR).

IL SINDACO

Premesso che:

-       è in atto nel paese la diffusione dell’epidemia infettiva denominata Coronavirus Covid-19;

-       il Consiglio dei Ministri, per far fronte al dilagare della suddetta epidemia, in data 31.01.2020 ha dichiarato lo Stato di Emergenza per la durata di 6 mesi;

-       con D.L. n. 6 del 23.02.2020 è stato disposto che le Autorità competenti hanno la facoltà di adottare ulteriori misure di contenimento al fine di prevenire la diffusione del virus;

Rilevato che il Sindaco, sulla base dell’art. 12 del D.lgs. n. 1 del 02.01.2018, riveste il ruolo di autorità comunale di Protezione Civile e al verificarsi dell’emergenza, assume la direzione delle azioni necessarie, nonché il coordinamento dei servizi di soccorso e di assistenza alla popolazione;

Visti:

-       l’art. 54 del Decreto Legislativo 18/08/2000, n. 267 e s.m.i. che legittima il sindaco ad adottare provvedimenti, con atto motivato, al fine di prevenire ed eliminare gravi pericoli che minacciano l’incolumità pubblica e la sicurezza urbana, da comunicare al Prefetto anche ai fini della predisposizione degli strumenti necessari alla loro adozione;

-       l’articolo 108 del D.lgs. n. 112 del 31 marzo 1998;

-       il Decreto Legislativo n. 1 del 2 gennaio 2018 “Codice della Protezione Civile”;

-       il Decreto Legge n. 6 del 23 febbraio 2020 recante “Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19”, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 45 del 23 febbraio 2020;

-       il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri dell’8 marzo 2020 recante “Ulteriori disposizioni attuative del Decreto Legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19”, applicabili sull’intero territorio nazionale” pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 59 dell’8 marzo 2020;

-       il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 9 marzo 2020 recante “Ulteriori disposizioni attuative del Decreto Legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19”, applicabili sull’intero territorio nazionale” pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 62 del 9 marzo 2020;

-       il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri dell’11 marzo 2020 recante: “Ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19, applicabili sull'intero territorio nazionale.”, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 64 dell’11 marzo 2020;

-       la Circolare della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Protezione Civile – del 3 marzo 2020, recante “Misure operative di protezione civile per la gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID – 19”;

-       il Piano Intercomunale Protezione Civile tra i Comuni di Cantù, Carimate, Cucciago, Figino Serenza e Novedrate;

Sentito il parere del C.O.C. - Centro Operativo Comunale;

Considerato che la situazione è tale da aver causato la dichiarazione di emergenza nazionale e l’emanazione di ordinanza ex art. 5 della L. 225/92;

Ritenuto di dover provvedere in merito, stante l’esigenza di tutelare la salute pubblica;

Vista la L. 08/06/1990, n. 142 e successive modificazioni ed integrazioni ed in particolare l’art. 38;

Vista la legge 07-08-1990, n. 241;

Visto l’art. 50 del D.lgs. 18.08.2000, n° 267 (T.U.E.L.);

Visto lo Statuto Comunale;

ORDINA

la chiusura:

·        del CIMITERO COMUNALE, garantendo, con apposite transenne, l’accesso al Santuario della Madonna di San Materno

·        del CENTRO DI RACCOLTA RIFIUTI

al fine di contrastare e contenere il diffondersi del virus COVID-19 fino al 3 aprile 2020, salvo proroghe a seguito di ulteriori provvedimenti ministeriali;

RENDE NOTO

che a norma dell’art. 6 della L. 07.08.1990, n. 241 il responsabile del procedimento è il sig. Mirko Briganti, Responsabile del Servizio Vigilanza di questo ente, il quale provvederà all’adozione di eventuali atti successivi e conseguenti;

AVVERTE, ALTRESI’ CHE:

contro la presente ordinanza ai sensi dell’articolo 3, 4° comma, della legge L. 7 agosto 1990, n. 241, e successive modifiche ed integrazioni, contenente “Nuove norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto d’accesso ai documenti amministrativi”, in applicazione della Legge 1034/1971 e successive modifiche ed integrazioni, quanti hanno interesse potranno fare ricorso al Prefetto entro 30 giorni, al TAR Lombardia entro 60 giorni ed entro 120 giorni al Capo dello Stato, termini tutti decorrenti dalla data di notifica del presente provvedimento o della piena conoscenza dello stesso.

Copia del presente provvedimento è pubblicata all’Albo on line del Comune di Figino Serenza e sul sito istituzionale dell’ente alla voce “Amministrazione Trasparente”, nella sezione “Provvedimenti Organi di indirizzo politico” e nella pagina dedicata al “Coronavirus”;

Si attesta la regolarità e la correttezza del presente provvedimento ai sensi e per gli effetti di quanto disposto dall’articolo 147 bis del D.lgs. n. 267 del 2000 s.m.i.

Si attesta che in merito al presente atto non vi è conflitto di interesse ai sensi dell’articolo 6-bis della Legge n. 241 del 1990 e dell’articolo 6 del D.P.R. n. 62 del 2013.

 

IL SINDACO

   (Moscatelli Roberto)

 

Figino S.za, lì 16 marzo 2020


 
Torna alla pagina precedente